PREMIO AILA 2002 | FONDAZIONE AILA ONLUS - Fondazione Aila Onlus

FONDAZIONE AILA ONLUS
Vai ai contenuti
Fondazione Aila | Premio Aila
__________________________________________________________________________
Fondazione Aila Onlus
Premio Aila 2002 | EVENTO
_____________________________________________________________________

Andrea Monorchio, Ragioniere Generale dello Stato per i suoi studi sull'invecchiamento della popolazione, il creativo Oliviero Toscani, perché ha 'fotografato' la sofferenza dell'osteoporosi, l'attrice Manuela Arcuri, testimonial della campagna AILA contro l'anoressia, l'onorevole Irene Pivetti, per l'impegno politico al femminile, la psicologa Maria Rita Parsi, per le pubblicazioni in difesa della madre e del bambino. E poi Gaetano Arconti, presidente Fondazione BNC, la testata "Io Donna", Daniela Rosati, autrice e conduttrice di "Tutto benessere", RAI 1, Silvia Migliaccio, ricercatrice universitaria. Questi i vincitori del Premio "Progetto Donna", indetto dalla Fondazione AILA per la lotta all'artrosi e all'osteoporosi, patrocinato da Ministero della Salute, Senato della Repubblica, Commissione Sanità del Senato e Consiglio Comunale di Roma.
"Con questo Premio, la Fondazione AILA - afferma il presidente, prof. Francesco Bove - vuole indurre le autorità, le organizzazioni sanitarie e di ricerca, le istituzioni e il cittadino a stimolare tutte le donne a preoccuparsi di più della propria salute e benessere ed attuare una prevenzione consapevole. La donna, infatti, è minacciata ancora da molte malattie con una incidenza maggiore rispetto all'uomo".

Con l'intento di sconfiggere due malattie croniche, tipiche della società moderna, che rendono la donna più fragile e indifesa, l'AILA ha pubblicato innovative ricerche scientifiche su artrosi e osteoporosi, non tralasciando di sottolineare gli aspetti socio-economici e i costi umani per il cittadino e per la collettività di queste patologie che provocano dolore, invalidità, deformità, fratture. Sono 5 milioni, infatti, in Italia le persone affette da osteoporosi, si calcola che oltre 10 milioni siano a rischio.Gli studi si sono in particolare modo concentrati sugli stili di vita dannosi che conducono alla malattia, sulle misure da prendere per prevenirla e su come curarla.

La Fondazione AILA il 26 giugno insignisce dunque alcuni eminenti personaggi che si sono impegnati per migliorare lo status dell'universo femminile in tutti i campi. Perché se la donna vive più a lungo, fondamentale è per l'AILA anche garantire un elevato standard di qualità della vita alla lavoratrice, madre, moglie, responsabile della cura degli anziani.
Presidente della Giuria del Premio "Progetto Donna" è Anna La Rosa, Direttore TSP Rai, tra i giurati, l'On. Maria Burani Procaccini, Presidente Commissione bicamerale Infanzia, Roberto Iadicicco, Capo Ufficio stampa ministro della Salute e il Prof. Roberto Verna, Ordinario Patologia clinica, Univ. La Sapienza di Roma.

Ha presentato la manifestazione la Giornalista Rai Gabriella Lepre.

Fra le personalità intervenute, citiamo infine il Presidente della Commissione Salute del Senato, Sen. Antonio Tomassini, il Presidente della Commissionde Difesa della Camera dei Deputati, on. Luigi Ramponi, il Presidente dell'Isfort, Giuseppe Trippanera.
___________________________________________________
 PRIVACY      ADV BY CIERREDATA

INDIRIZZO
___________________
Via Ettore Ximenes,2a/4
00197 Roma
Italia

TELEFONO
________________________
+ 39 06 8073626
+ 39 06 8081533 (fax)
________________________________________
FONDAZIONE AILA ONLUS
________________________
FONDAZIONE AILA ONLUS
Torna ai contenuti